da qualche parte nel cielo

Guardavo il mar Mediterraneo, prima, che si confondeva col cielo, perchè una volta che ci si immerge nel primo, si passa all’altro in pochissimo tempo, il tempo di un respiro.

Guardavo questo inferno d’acqua insaziabile che attira a sé angeli ombrati, esseri umani che la tratta trasforma in forzati viandanti suicidi.

Andrea Colasuonno smonta le nove balle sull’immigrazione in Italia

DREAMERS AT WORK

imageNegli ultimi tempi fra le provocazioni di Salvini, i blitz di Borghezio e Casapound, le aggressioni in autobus o per strada ai danni di africani accusati di portare l’Ebola, gli scontri di Tor Sapienza, le esternazioni di Grillo circa il trattamento da riservare a chi arriva dal mare, il clima attorno agli stranieri si è di nuovo fatto abbietto e a tratti pericoloso. Ho voluto allora confutare punto per punto le argomentazioni più usate dai razzisti a vario titolo, tanto per fare chiarezza e dimostrare che il razzismo rimane un basso istinto che va semplicemente educato e soppresso e non ha alcuna ragione razionale per essere professato.

1) “Vengono tutti in Italia”
Gli stranieri in Italia sono poco più di 5 milioni e mezzo, ossia l’8% della popolazione. Solo 300 mila sono gli irregolari. Il Regno Unito è il paese europeo al primo posto per numero di nuovi immigrati con…

View original post 978 more words