Colori

La tela della Karamoja si fa accarezzare di nuovo dal mio pennello fantasioso, che la colora con nuovi ricami.

Prima la matita, per definire i contorni. Contorni delineati da un tratto morbido come la culla del vecchio cratere che mi ospita. Contorni precisati dai dettagli che rendono le donne che incontro uniche e speciali.

Seguono le prime pennellate. Approssimative e dense come le nuvole lattee che scorrono sopra la mia testa. Intense e violente come la sovrapposizione dei verdi che cercano di imporsi gli uni sugli altri.

Ora si passa allo strato più superficiale, utilizzando pennelli esili come i bambini che mi salutano. Sfumature diafane inventano lo specchio dell’acqua, tornata a essere abbondante di vite che si nutrono d’essa.

 

É il nuovo quadro della Karamoja.

Purificato dall’afa.

Ampio nei suoi respiri.

Vivo come me che, dipingendolo, lo posso sentire sotto le mie dita.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s