Tratto dal film “Ultimo tango a Parigi” di B. Bertolucci

Lei: Non so come chiamarti.

Lui: Non ho nome.

Lei: Vuoi sapere il mio?

Lui: No, no! Sta zitta, non dire niente, io non voglio sapere come ti chiami. Tu non hai nome, io nemmeno, nessun nome. Qua dentro non ci sono nomi, non esistono nomi, capito?

Lei: Lei è pazzo!

Lui: Forse lo sono, però non voglio sapere niente di te. Non voglio sapere dove abiti, con chi abiti, o da dove vieni, non voglio sapere niente, niente di niente. Siamo intesi?

Lei: Mi fa paura.

Lui: Niente. Noi ci incontriamo senza sapere niente di quello che siamo fuori di qui. D’accordo?

Lei: Ma perché?

Lui: Beh, perché non abbiamo bisogno di noi, qui dentro. Capisci? Dimenticheremo tutto ciò che sappiamo, tutto… cose, persone, gli altri, tutto ciò che siamo stati, gli amici, la casa… dobbiamo dimenticare ogni cosa, ogni cosa.

Lei: Non so… ci riusciremo?

Lui: Non lo so. Hai paura?

Lei: No.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s